La Seconda Guerra Mondiale: le cause, le battaglie, la conclusione

A cura di: , Luca Ghirimoldi , Rachele Jesurum

25838 visite

12 domande

La Seconda Guerra Mondiale (1939-1945) è un evento che segna in maniera indelebile il Novecento: la guerra di espansione e di conquista di Adolf Hitler e del suo alleato Mussolini pone inizialmente gran parte dell’Europa sotto le insegne del nazifascismo, contro cui reagiscono le forze alleate, cui s’aggiungono gli Stati uniti dopo l’aggressione giapponese a Pearl Harbor del dicembre 1941. Mentre sullo sfondo si sviluppa la tragedia della Shoàh e dei campi di concentramento, tra 1942 e 1943 le sorti del conflitto mutano a favore degli Alleati, che vincono alcune battaglie decisive (da Stalingrado alle Midway, da Guadalcanal ad El Alamein). Nel giugno del 1944 lo sbarco in Normandia nel D-day è l’inizio della fine per la dittatura nazista, mentre in Italia, dopo il crollo del regime nel luglio del 1943, i partigiani conducono la loro guerra di liberazione contro fascisti ed occupanti tedeschi. Sul fronte del Pacifico, le ostilità tra USA e Giappone si concludono in maniera altrettanto drammatica: gli americani sganciano su Hiroshima e Nagasaki le prime bombe atomiche della storia.

 

Il corso - coordinato da Oilproject e da Ottavio D’Addea - ricostruisce le motivazioni alla base del conflitto e ripercorre i momenti fondamentali della guerra. Alle videopresentazioni si aggiungono poi una serie di esercizi per verificare la propria preparazione.

domande

RELATORI

ISCRITTI

+ altri 511

Contatti Pubblicità Quality policy Note legali Cookie policy Oilproject Srl P.IVA 07236760968