Cesare Pavese

Pavese, "Paesi tuoi": analisi e riassunto dell'opera

A cura di

4865 visite

0 domande

Paesi tuoi è il primo romanzo di Cesare Pavese, scritto dall’autore nel 1939 ma pubblicato nel 1941. In quest’opera vediamo continuamente contrapposte la campagna e la città, personificate nelle figure dei protagonisti, il meccanico torinese Berto e il contadino Talino. I due si conoscono in prigione, dove occupano la stessa cella: Berto si trova lì per aver investito un ciclista e Talino perché accusato d’incendio doloso ad una cascina nella campagna piemontese, dove vive. Trascorsa la reclusione e scontata la pena, Talino sprona Berto a seguirlo a Monticello, il suo paesino d’origine, per occuparsi della trebbiatrice e delle altre macchine della famiglia in vista dell’imminente mietitura, e guadagnarsi così il pane. Il vero intento di Talino è però quello di avere qualcuno che lo possa difendere dalla probabile vendetta del compaesano a cui aveva incendiato la cascina. Berto, inizialmente molto scettico nei confronti del compagno di sventura e poco attirato dalla vita di campagna, rifiuta la proposta. In seguito però, cambia idea e decide di seguire Talino nelle Langhe. Il meccanico torinese rimane stupefatto davanti al paesaggio che gli si staglia davanti: è particolarmente impressionato dagli odori che regnano in campagna, tanto più forti e decisi rispetto a quelli cui è abituato. Con precisa scelta stilistica, l’olfatto rimane il senso dominante in tutta la narrazione.

 

Il primo impatto con la vita rurale e con la famiglia del suo ospite non si rivelano per Berto così scontati: certo della superiorità dei cittadini sui campagnoli, ci mette un po’ ad abituarsi al contesto e alla routine del luogo, e rimane basito davanti alla rudezza dei parenti di Talino, dal padre-padrone Vinverra, alla madre e alle sorelle, rozze e grossolane nella loro sottomissione. L’unica persona con cui sente una certa sintonia e affinità è Gisella, la sorella minore di Talino, una bella ragazza dai modi più fini e dalla sensualità prorompente. Questa sensualità, così diversa da quella delle donne fin’ora conosciute da Berto, impregna tutta la campagna.

Il meccanico torinese comincia a provare un certo interesse per la ragazza e a corteggiarla, pur avvertendo continuamente un limite da non superare, un segreto ingombrante che non gli permette di manifestare a pieno i suoi sentimenti. Scopriamo così che Gisella è stata violentata dal fratello Talino, colpevole di una passione incestuosa nei confronti della giovine. Quando Gisella inizia ad esprimere un certo interesse per Berto, la gelosia brutale e la passione animalesca di Talino hanno il sopravvento, e un giorno, mentre lavorano nei campi, davanti ad un gesto di gentilezza della sorella che offre da bere a Berto, Talino perde la testa e la ferisce a morte con il tridente. L’assassino ha come prima reazione quella di fuggire, e va a nascondersi nel fienile. Il giorno seguente però fa ritorno a  casa, dove la sorella giace ancora preda di una terribile agonia. Nonostante la drammaticità della situazione Vinverra sprona la famiglia a tornare al lavoro, e la ragazza viene lasciata a morire. Talino viene arrestato dai carabinieri e Berto se ne torna in città.

 

Paesi tuoi viene accolto dalla critica e dal pubblico dell’epoca come un romanzo fortemente anticonformista e scandaloso per alcune tematiche tabù come quella della passione incestuosa. Anche il linguaggio stupisce, mescolando all'italiano medio tratti dialettali rilevati e, talora, violenti. Il romanzo, che presenta anche un lato di natura simbolica nella rappresentazione del contrasto tra civiltà e natura,  presenta al lettore la lontananza conflittuale tra il mondo di città e quello di campagna, trasponendo gli elementi drammatici, in particolare quelli legati all’amore e al sangue, in contesti magici e rituali, propri di una realtà rurale antica e ormai dimenticata.

domande

Signor Wolf
Risolve problemi
su Oilproject dal 1994

Non c'è nessuna domanda su questa lezione!

Se ne hai una scegli una lezione e clicca "Hai dubbi?"

Sai rispondere
a queste domande?

Qui non ci sono ancora domande.

Visualizza altre domande o

Contatti Pubblicità Quality policy Note legali Oilproject Srl P.IVA 07236760968