Filosofia medievale

La crisi dell'impero romano e la diffusione del Cristianesimo

A cura di:

476 visite

0 domande

Uno dei padri del pensiero della Chiesa romana è il vescovo di Ippona Agostino (354-430), che opera nell'ultima fase politica dell'Impero Romano. L'Europa, infatti, sta vivendo grandi sommovimenti, anche in ambito culturale: l'avvento del Cristianesimo segna il passaggio dalla filosofia classica ed ellenistica ad un nuovo tipo di pensiero. Inoltre dall'Europa orientale calano popolazioni barbare, tra cui Goti e Longobardi, la cui presenza implica la compresenza - prima forzata poi naturale - di varie etnie. In questo periodo regna l'imperatore Giuliano che, benché sia passato alla storia con l'epiteto di "Apostata" a causa della sua mancata conversione, permette in realtà nei suoi territori la professione di tutte le religioni: fa edificare il tempio ebraico, distrutto, a Gerusalemme, e il monastero di Santa Costanza a Roma. La seconda parte di questo video, sulla vita di Agostino, si può vedere qui.

domande

Signor Wolf
Risolve problemi
su Oilproject dal 1994

Non c'è nessuna domanda su questa lezione!

Se ne hai una scegli una lezione e clicca "Hai dubbi?"

Sei nel corso di

RELATORI

Sai rispondere
a queste domande?

Qui non ci sono ancora domande.

Visualizza altre domande o

Contatti Pubblicità Quality policy Note legali Cookie policy Oilproject Srl P.IVA 07236760968