Filosofia medievale

Scoto Eriugena e la filosofia medievale

A cura di:

359 visite

0 domande

Giovanni Scoto Eriugena è il pensatore con cui prende forma il dualismo tra ratio, il pensiero razionale, e auctoritas, l'autorità del magistero religioso e dei dogmi di fede. La sua opera De divisione naturae è un testo chiave per comprendere l'influenza neoplatonica nella filosofia cristiana. Irlandese, Scoto Eriugena viene richiamato da Carlo il Calvo per fondare una Scuola e tradurre i testi di Dionigi l'Aeropagita, tra cui il più famoso è il trattato con cui nasce la teologia negativa, quello sui nomi di Cristo. Secondo la teologia negativa non ci sono parole per definire Dio, che può essere invece definito solamente attraverso ciò che non è. Per esempio: infinito, immortale, ingenerato.

domande

Signor Wolf
Risolve problemi
su Oilproject dal 1994

Non c'è nessuna domanda su questa lezione!

Se ne hai una scegli una lezione e clicca "Hai dubbi?"

Sei nel corso di

RELATORI

Sai rispondere
a queste domande?

Qui non ci sono ancora domande.

Visualizza altre domande o

Contatti Pubblicità Quality policy Note legali Cookie policy Oilproject Srl P.IVA 07236760968