Storia dell'arte

Video su Storia dell'arte

Bellotto e Canaletto: il Grand Tour

A cura di:

927 visite

0 domande

Se il viaggio di piacere nasce per motivi religiosi come pellegrinaggio, nel Settecento si trasforma nella moda laica del viaggio di formazione, intrapreso da giovani aristocratici curiosi di scoprire il mondo. L’italia è una meta toccata da tutti i Grand Tour: Firenze, Roma, Napoli e ovviamente Venezia, la città dove gli inglesi rimangono estasiati dal “decadente fascino italiano”. Numerosi artisti, fra cui Canaletto e Bellotto, traggono enorme beneficio da questo flusso di visitatori stranieri. Il “Tourista” è infatti pronto a spendere e commissionare ritratti e vedute che testimonino il loro soggiorno nelle città. La carriera di Canaletto è caratterizzata da una costante produzione di opere legate ai viaggiatori nordeuropei dei Grand Tour, complici anche solidi contatti instaurati con molti diplomatici inglesi.

domande

Signor Wolf
Risolve problemi
su Oilproject dal 1994

Non c'è nessuna domanda su questa lezione!

Se ne hai una scegli una lezione e clicca "Hai dubbi?"

RELATORI

Sai rispondere
a queste domande?

Qui non ci sono ancora domande.

Visualizza altre domande o

Contatti Pubblicità Quality policy Note legali Cookie policy Oilproject Srl P.IVA 07236760968