Filosofia medievale

Stoicismo: riassunto e confronto con l'epicureismo

A cura di:

867 visite

0 domande

Lo stoicismo, di poco posteriore all'epicureismo, è una filosofia materialista incentrata sulla corporeità della natura. L'essere, quindi, non viene diviso dagli stoici in "essere sensibile" e "essere sovrasensibile": la dottrina stoica, infatti, si presenta come monismo ontologico. Il primo stoico è Zenone, che diffonde la dottrina ad Atene e a lui seguono Cleante e Crisippo. Tra Atene e Roma vi sono poi altre figure particolarmente rilevanti: Panezio, Posidonio, Marco Aurelio, Epitteto e Seneca (da notare che, nonostante la filosofia stoica abbia grande fortuna a Roma, Seneca è l'unico pensatore stoico che sceglie di scrivere in latino). La dottrina stoica si tripartisce in etica, logica e fisica e per spiegare questa tripartizione gli stoici usano due immagini. La prima è l'immagine di un giardino: il muro di cinta che lo delimita è la logica, gli alberi che vi crescono sono la fisica e i frutti degli alberi l'etica. La seconda immagine, invece, è quella dell'uovo, laddove la logica ne è il guscio, la fisica l'albume e l'etica il tuorlo.

domande

Signor Wolf
Risolve problemi
su Oilproject dal 1994

Non c'è nessuna domanda su questa lezione!

Se ne hai una scegli una lezione e clicca "Hai dubbi?"

Sei nel corso di

RELATORI

Sai rispondere
a queste domande?

Qui non ci sono ancora domande.

Visualizza altre domande o

Contatti Pubblicità Quality policy Note legali Cookie policy Oilproject Srl P.IVA 07236760968