L'Economia della felicità, da Adam Smith ad oggi

A cura di:

6401 visite

3 domande

L'ambizione di questo corso è quella di avvicinare il grande pubblico a una letteratura non troppo conosciuta in Economia. Spostare l'attenzione dal PIL alla felicità, mettere in discussione l'idea di razionalità assoluta tipica del pensiero economico ortodosso, spiegare i limiti cognitivi del cervello umano e come è possibile tenerne conto per migliorare le scelte in ambito economico: in queste lezioni sentirete parlare di tutto ciò, senza trascurare la storia del pensiero e il perché l'economia, oggi, parla solo di crescita e spread.

Luciano Canova, nato a Sondrio nel 1978. E' una mirabile sintesi tra Von Hayek e Italo Calvino: possiede le capacità narrative del primo e l'abilità computazionale del secondo. Insegna economia sperimentale e della felicità alla Scuola Enrico Mattei. I suoi interessi di ricerca variano lungo uno spazio delle possibilità che non segue la geometria euclidea.

RELATORI

ISCRITTI

+ altri 635

Contatti Pubblicità Quality policy Note legali Cookie policy Oilproject Srl P.IVA 07236760968